Pollo alla maniera d’Israele

Agli inizi di ottobre si è festeggiato il Rosh haShana, il Capodanno Ebraico.

Nei giorni che separano il capodanno vero e proprio e il giorno di Kippur (giorno dell’espiazione), ognuno fa il punto della propria vita, degli obiettivi raggiunti e di quelli per cui si sta ancora lavorando, delle malefatte subite e di quelle fatte.

Un po’ come il nostro fine anno, le persone che festeggiano in questi giorni guardano il proprio anno e decidono come lavorare per rendere quello successivo migliore.

E’ dovere di ogni ebreo individuare tutte le trasgressioni compiute nei confronti delle proprie credenze, e, in questo dovremmo prendere esempio, l’uomo è rispettoso anche verso il proprio prossimo. Si fa una analisi dei torti che si sono stati fatti nei confronti dei propri conoscenti: una volta riconosciuto con se stessi di aver agito in maniera scorretta, occorre chiedere il perdono del danneggiato. Quest’ultimo ha il dovere di offrire il proprio perdono. Solo in casi particolari ha la facoltà di negarlo.

In questo modo si purifica la propria anima.

Indipendentemente se funziona…non è una bella iniziativa da prendere come esempio?

E’ l’Esperimento Tumanji cosa c’entra con tutto questo?

Semplice! In quei giorni si mangiano un sacco di leccornie (come in qualunque capodanno che si rispetti) e TI PORTO IN UN POSTO mi ha chiesto di cucinare una ricetta speciale, dedicata appositamente a quei giorni di festa.

E quando TI PORTO IN UN POSTO chiama, io rispondo!

Con una ricetta che mi ha fatto leccare le dita!

POLLO ALLA MANIERA D’ISRAELE

DOSI PER 8 PERSONE (perché il Capodanno va festeggiato in compagnia!)

1 pollo di 2 KG
2 arance intere
1 cipolla tagliata grossolanamente
2 carote tagliate a rondelle
Buccia grattugiata e succo di 1 arancia e di 1 limone
2 cucchiai di zenzero fresco grattugiato
2 cucchiai di miele d’acacia
1 spicchio d’aglio
Olio
1 cucchiaino di coriandolo macinato
Sale e pepe

Preparazione

Tagliare il pollo in pezzi di media grandezza.

Preparare un composto a base di sale, pepe, coriandolo, aglio schiacciato, e insaporire il pollo.

Rosolare il pollo così condito da tutte le parti, toglierlo dal fuoco e metterlo in una teglia da forno.

Tagliare a spicchi una arancia e metterla nella teglia con il pollo, unendovi anche le carote e la cipolla.

Scaldate il forno a 180 gradi e mettere dentro la teglia a cuocere per 20 minuti.

In una scodella, nel frattempo, mescolare le bucce grattugiate e il succo dell’arancia e del limone, lo zenzero ed il miele.

Alla fine dei 20 minuti estrarre la teglia e irrorare il pollo con il composto appena fatto e continuare la cottura in forno per altri 30 minuti, rigirandolo di tanto in tanto.

Quando è cotto, mettere il pollo su di un piatto da portata e guarnire con fette sottili di arancia.

 

Cucinato, assaggiato, digerito.

Questa è una vera bontà d’Israele!

Clicca sulle immagini per ingrandirle.